il nostro 25 aprile…

La giornata di festività nazionale l’abbiamo passata all’insegna del relax… proprio così.

In teoria, il piano era quello di partire la mattina, recarsi in un parco, prima il parco Sigurtà, ma poi, pensando al traffico del rientro, abbiamo pensato di stare più vicino e di fare un bel pic nic con la nostra piccolina.

In pratica, siamo stati a casa! Non ci siamo mossi di un millimetro!

Ci siamo svegliati con calma e abbiamo passato la giornata senza tenere l’orologio a portata di mano: abbiamo mangiato con calma, fatto le cose con calma e ci siamo riposati per buona parte della giornata.

Ci vuole ogni tanto un momento di questo genere… direi che abbia fatto molto bene anche alla nostra piccolina, visto che, anche lei, durante la settimana fa i nostri orari praticamente. Sveglia presto e poi portata a casa dei nonni fino alla sera. Anche per lei è una fonte di stress questa cosa.

Quando si possono ritagliare momenti di questo genere bisogna approfittarne, perché sono momenti unici e rari questi, secondo me.

Molte persone pensano che, per rilassarsi un pò, sia necessario andare via di casa. Posso essere d’accordo fino ad un certo punto. Perché se hai a disposizione qualche giorno, sono la prima a dire “facciamo la valigia e andiamo”, ma con un giorno solo a disposizione si fa fatica a riposare andando da qualche parte, partendo la mattina per tornare alla sera. Direi che sia più stressante! 

Quindi, se si può, prendiamoci questi ritagli di tempo per rilassarci un attimo, perché la vita è una sola e non ha senso correre di qua e di là sempre, a volte, dobbiamo prenderci una pausa da tutto quello che ci circonda.

 

 

xoxo bloggerv

Pasquetta 2017

Abbiamo deciso di passare la Pasquetta in maniera diversa, siamo andati in gita con amici…

Gita, con pranzo al sacco, al Parco Natura Viva a Pastrengo.

Una giornata molto piacevole in fatto di clima, anche se non era caldissimo, ma almeno è stato favorevole il meteo, così abbiamo potuto girarlo tutto quanto in piena tranquillità. Non siamo riusciti a fare il safari, perché c’era troppa fila e la piccolina, in macchina, ha i suoi tempi tecnici e dopo un pò sclera, non ha ancora abbastanza pazienza per poter aspettare tanto.

Nonostante la mia cucciola sia ancora piccola (20 mesi) si è divertita moltissimo a vedere gli animali, infatti, dall’emozione, non ha mangiato e dormito, ma va bene ci sta in certe occasioni non voler mangiare e riposare. Ed è stata bravissima!

17966403_10210844719206647_6388043136031011809_o

Il parco merita moltissimo, c’erano tantissime persone, ma si girava bene lo stesso. Io lo adoro e credo che non sia soltanto un’attrazione per bambini, ma anche per gli adulti.

17966674_10210844714366526_5509930723540188816_o

Certo che, a pensarci bene, gli animali non credo che la pensino come noi, poveretti costretti in questi spazi ridotti per la loro natura, però non sembrano che soffrano più di tanto (almeno spero). Ci sono altre realtà dove vedi proprio la sofferenza, perché costretti in gabbie e infatti mettono molta tristezza quei tipi di zoo.

17966884_10210844740367176_6084156045712899449_o

Conclusione della giornata a Sirmione per un super mega gelato in riva al lago.

17991440_10210844727046843_6167886627299257560_o

Un altro posto che adoro con tutto il cuore, il Lago di Garda. Cosa dire, semplicemente spettacolare. Passeggiare in riva al lago mette un senso di pace, di tranquillità immensa. Se ci fossimo fermati di più, magari mettersi a sedere un attimo, per godersi il panorama, avrei scritto l’articolo lì… forse la prossima volta, se ci sarà più tempo, perché no.

17972328_10210844730086919_7167299939468534075_o

E’ un toccasana per non pensare alla vita frenetica che abbiamo ogni giorno. Non vedo l’ora di poter tornare in questo incantevole posto meraviglioso.

 

 

xoxo blogerv

poi boh…

… boh mi chiedo come mai le persone facciano così in fretta a cambiare atteggiamenti nei tuoi confronti non appena scoprono qualcosa della tua vita privata… boh mi chiedo quale sia il problema.

Non lo so, sono alcuni giorni che mi sto facendo questa domanda e non riesco a darmi la risposta.

Ho incontrato una persona, per puro caso, al di fuori dell’ambiente lavorativo e i suoi atteggiamenti sono totalmente cambiati… è rimasto un attimo senza parole nel vedermi con mia figlia. Quello che mi sono sentita chiedere per conferma se la bimba che avevo in braccio fosse mia figlia… ovviamente la mia risposta è stata positiva… come risposta mi è stato detto che sono giovanissima per avere una figlia.

Si vede che dimostro meno anni rispetto alla realtà (e questo è un auto complimento che mi faccio), non lo so.

Però da quel giorno tutto è cambiato… prima ogni scusa era buona per mandare un messaggio con una battuta… per esempio, oggi, per motivi di lavoro, ho dovuto contattare questa persona e ho ricevuto risposte con tono molto distaccato, come se stessi parlando con una persona sconosciuta…

E’ proprio vero quando dicono che la gente è strana… sì molto strana…

Perdersi in te

Approfitto del fatto che tu ti sia addormentata per scrivere un pochino…

Il regalo più bello che una donna possa desiderare credo che sia quello di poter diventare mamma… è una cosa meravigliosa.

Adoro perdermi in te… quando dormi, quando stai giocando per conto tuo, nei tuoi occhi quando mi fai un discorso a modo tuo ancora incomprensibile, il più delle volte. 

Sei il dono più bello che io potessi desiderare nonostante il ruolo di mamma, ogni tanto, risulta difficile in certe occasioni (Siamo realisti).

Basta un tuo sorriso per far passare tutto il nervoso accumulato in una giornata lavorativa.

Adoro quando mi stringi forte forte, quando mi cerchi durante il giorno e la notte vuoi tenere la mia mano per sentire che ci sono.

Ci sarò sempre per te piccola mia…